L’arte marziale del Judo: scopriamo di più

 
Il Judo non e’ uno sport individuale.       

Proprio ieri i miei nipotini hanno vinto la loro prima medaglia in una gara di judo. Loro sono appena all’inizio ma e’ stata una bella soddisfazione.

Come dicevo, il Judo non e’ uno sport individuale. Infatti, ci si allena sempre insieme ad altri allievi.

Soltanto la gara e’ un momento individuale ma si svolge pur sempre insieme ad un momentaneo avversario.

A praticare questo sport si può cominciare dai sei ai dodici anni; il tesseramento federale  avviene tra i dieci e i dodici anni.

Il periodo di massimo rendimento va dai diciotto ai ventisei anni ma l’attività amatoriale si svolge senza problemi dai trenta fino ai sessanta anni.

Nel judo si ha un avanzamento di “carriera’: all’inizio si indossa una cintura bianca da allievo, poi si conquista la cintura gialla e si prosegue così  fino alla cintura nera con Dan successivi fino al settimo se non erro.

Questo è uno sport che  affina disciplina, rispetto e concentrazione.

L’attrezzatura richiede un corredo ginnico semplice: judogi e pianelle da palestra.

E allora un rispettoso inchino di saluto e poi via sul tatami.

Adriana caviglia

Autore

 

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *